LOGO SPORTELLOINTERNET.IT SCRITTA SPORTELLOINTERNET.IT LOGO WWW.NEWGLOBAL.IT
:: Home page

:: Versione più accessibile

:: Questioni finanziarie
   Argentina
   Cirio
   Parmalat
   Banca 121
   Assicurazioni
   Banche
   Telefonia
   Sky-TV

:: Servizi di NewGlobal.it
   Fregature finanziarie
   Ti leggo il prospetto

:: Informatica
   Rimborso Windows
   Rimborso CD protetti
   Open Source

:: Problematiche Internet
   Accessibilità
   p2p
   Domini Internet
   Spam
   Dialer

:: Motore di ricerca


Argentina

[ Introduzione ] | [ Notizie ] | [ Forum ]

Forum

Scrivi sul forum! Clicka qui!
Se ancora non la possiedi, richiedi la password! Clicka qui

[ Pagina precedente ] [ Prossima pagina >> ]

293   27-feb-2005    10:10
Ma sarà vero?
(moris - milano)

Mi chiedo però se il dato sbattuto in prima pagina dal sole 24 ore "oltre 70% di adesioni" sia vero!
Forse è solo il desiderio di illudermi, ma io non ci credo!
Vedremo i dati ufficiali...
Per me l'Argentina ha comportamenti tipici di uno stato dittatoriale, non mi sorprenderei se fosse un atto di propaganda che precede la riapertura dell'offerta prima della diffusione dei dati ufficiali.
Forse spingono verso la disperazione dei risparmiatori per racimolare il più possibile!
Ho fatto tre anni di psicologia all'università.
Bene c'è una "legge" strana che si chiama "profezia che si autoavvera".
Credo che il governo argentino continui a profetizzare il nostro cedimento affinché ciò si avveri grazie ad un effetto domino.
Forse non tutto è perduto!
Se fosse un bluff allora dovremmo diventare molto più determinati... e chiedere interamente il mal torto.
Se così fosse la nostra compattezza e intransigenza determinerebbe la quota di rimborso!
Abbiamo tenuto duro per anni.
Spero che siano davvero poche le persone che hanno ceduto vicino al traguardo.
Credo si debba aspettare sino al 18 prima di agire.
Quel che so di certo è che sono in troppi i falchi pronti a guadagnare sulla nostra sventura.

292   27-feb-2005    08:37
ed ora che fare??!
(moris - milano)

Mi presento. Sono qui a scrivere perchè 11 mesi prima del crack argentino mi sono lasciato convincere su forte pressione di un addetto di BANCA INTESA a comprare questi famigerati titoli truffa.
Io volevo investire in Brasile ma la banca aveva in paniere questi titoli " più sicuri " mi si disse; Erano 4000 € su un risparmio totale di circa 24000 € accumulato in circa 10 anni.
Sapevo che comprare titoli del Brasile era rischioso ma mi sembrava un rischio tutto sommato accettabile.
Ho comprato questi titoli truffa in tre momenti diversi per rinvestire dei bot in scadenza...
Volevo obbligazionari con una cedola superiore a quella italiana ma anche diversificare i Paesi rischio ma il mio "consigliere della banca mi spingeva verso il solito lido". Ricordo che con enorme fatica riuscii a diversificare 2500 € in obbligazionari in sloty (Polonia) e altri 1000 € in Columbia.
Diceva che era troppo rischioso puntare su quei Paesi...
Scusate la lunga premessa ma mi serve per affrontare il primo punto, come ringraziare le banche per i loro "disinteressati" consigli.
Penso che il primo obbiettivo da colpire siano proprio loro.
Il loro coinvolgimento é spesso più ecclatante del mio caso.
Vendicarsi!!! Ma come?
Con una solenne PROMESSA.
DOBBIAMO CAMBIARE BANCA
Deve essere solo una questione di tempo!
Mi rivolgo anche a chi forse vedendo giusto ha accettato le condizioni dei DISCOUNT bond.
DOVETE AGIRE!
Vendicatevi................
Quelli che come me hanno tenuto duro e persa la scommessa contro il successo di questa colossale truffa non possono dimenticarsi di ringraziare la loro banca. Quando riusciranno a scollarsi di dosso questi titoli dovranno ricordarsi anche di chi glieli ha consigliati.
Per non cadere dalla pentola alla brace invito chiunque abbia dei dati attendibili di fare nomi e cognomi delle banche implicate in questo losco affare.
Dobbiamo avere un indice.
Banca è un nome troppo generico.
Vogliamo i nomi. Vogliamo i responsabili!
Ed ora veniamo al secondo punto
L'ARGENTINA e i suoi vecchi titoli.
Forse sono ormai carta straccia, ma se davvero si è superato il 75% di adesioni, per noi piccoli risparmiatori duri e puri c'è poco da fare, vendere appena possibile, se sarà mai possibile!
E' vero che così non difendiamo i nostri diritti, che il principio viene tradito ma mio caro Luca, il nostro destino è stato deciso da persone più potenti di noi, che di questi principi non importa nulla, che non rispetta alcuna regola, che non pensa ai nostri sacrifici e ai nostri dolori, che vede difronte agli occhi solo numeri.
Spero in una massiccia vendita di questi titoli truffa, invito tutti i sottoscrittori a vendere il prima possibile...
Invito a boicottare tutti i prodotti Argentini.
Paradossalmente il governo argentino viene premiato dopo un comportamento arrogante.
E'un precedente pericolosissimo!!!
Ognuno nel suo piccolo deve agire affinchè questa impresa piratesca si trasformi in un boomerang per chi l'ha effetuata.

291   27-feb-2005    06:23

(lupetto-bianco - foligno)

Vorrei fare un ultimo intervento visto che sembrerebbe che alcuni aderenti siano disposti ad agire.Perchè continuiamo ad usare solo le parole? Si fissa una data..che sò..il 25-3 tanto per mettere un giorno,un orario..direi o la mattina prima del lavoro o il primo pomeriggio e si va in banca a ritirare quanto più possibile.NON COSTA NIENTE ed è di sicura efficacia se siamo in molti.Tanto anche così siamo troppi per poter pensare di risolvere tutti per via giudiziale e star a parlare di diritti...insomma contro questi ladri , truffatori e menzonieri nn si possono usare le parole servono fatti.Quindi cominciamo col farli.Visto che nn riusciamo a riunirci....credo che la soluzione del ritiro dei soldi sia l'arma più potente. Iniziamo anche in pochi anche se nn è efficacissimo...magari dà l'esempio....poi si vedrà.Sempre che ci siano persone con le p..e perchè inizio a credere che se l'Argentina riaprisse i termini di quel 20-25% resterebbero ben pochi.
Ci sono persone che sono morte per dare agli altri dei diritti agli altri.Noi abbiamo il diritto ma soprattutto il dovere di difenderli imponendo al governo italiano di tutelare nn solo previdi ma anche chi paga le tasse.Fare i vigliacchi della situazione nn comporta solamente una perdita immediata di natura finanziaria ma anche legale.E anche chi è rimasto fuori da questa vicenda ha ben poco da ridere.Primo perchè contrariamente al mio amico Rai credo che questa tattica Argentina diverrà una cosa usuale ( dalle banche o fondi ai risparmiatori per poi andare in default ).Secondo perchè la manifesta debolezza mostrata autorizza i potenti ad abusare del loro potere.Prova ne sia che i risparmiatori pagano oggi il 42% sui dividendi in dispregio della costituzione.Quando ho provato a lottare su questo mi son trovato solo....e questo la dice lunga.Ne giova lasciare la patata bollente agli istituzionali.Ricordatevi tutti che i famosi istutuzionali nn sono maghi che tirano fuori i soldi dal cilindro ma gestori dei soldi di inconsapevoli risparmiatori.Continuare a far finta di nulla , continuare ad accettare che il governo se ne freghi di noi per occuparsi di un'azienda fallita de facto e con dipendenti strapagati come l'alitalia è una nostra colpa.A poco serve poi stare qui recriminando sul nullismo del nostro governo:è palese...nn serve parlarne.
Per chi ha un minimo di p..e è giunto il momento di tirarle fuori e lottare.E nn solo sulla questione argentina , ma su tutto ripristinando quanto dovrebbe essere ovvero che lo stato è al servizio dei cittadini e nn un ente buono solo ha chiedere il pizzo senza dare nulla in cambio.
Ciao.
Luca
questa è la mia mail:

290   26-feb-2005    16:15
CONFERENZA STAMPA
(Tomi - TO)

28/02/2005
CONFERENZA STAMPA
presso il Centro di Documentazione Economica per Giornalisti
Via Cicerone 28 – Roma
RISPARMIO TRADITO: INTESACONSUMATORI PRESENTA IL SIT-IN DI PROTESTA DEL 3 MARZO DAVANTI PALAZZO CHIGI IN OCCASIONE DEL VOTO SULL’INDECOROSA RIFORMA DEL RISPARMIO
PER TUTELARE GLI ASSURDI PRIVILEGI DEL GOVERNATORE, IL GOVERNO HA VOLTATO LE SPALLE A 1 MILIONE DI RISPARMIATORI
SENZA FALSO IN BILANCIO, CARICA A TEMPO DEL GOVERNATORE DI BANKITALIA, FUNZIONE ANTITRUST SULLE BANCHE ALL’AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO, FONDO DI PREVENZIONE A TUTELA DELLE VITTIME DELLE BANCHE, SPECIE SUI TANGO BOND...
...LA RIFORMA DEL RISPARMIO È UNA TRUFFA PER MILIONI DI RISPARMIATORI!!!
26/02/2005

289   26-feb-2005    14:58
perchè nn ci rimettiamo al lavoro ora che sono rimasti i più determinati?
(lupetto-bianco - foligno)

Già...perchè nn compattiamo il fronte ora.
Per chi volesse lascio la mia mail.
Credo sia giunto il momento di ricombattere anche perchè visti gli esiti ora abbiamo di che pignorare.
Ciao
Luca

[ Pagina precedente ] [ Prossima pagina >> ]

Tutti possono scrivere su questo forum commenti e proposte sulla questione "Argentina".
Eventuali articoli fuori tema (OT) oppure offensivi saranno rimossi.


*

:: Poni un quesito sul seguente argomento


:: Proponi un nuovo argomento


:: Segnala questo sito a un tuo amico!!

:: Il tuo indirizzo di e-mail:

:: L'indirizzo di e-mail del tuo amico:


:: Webmaster: metti il nostro banner sul tuo sito!!

:: Il tuo indirizzo di e-mail:

:: Il tuo sito::



  :: Sportello Internet è una iniziativa di newglobal.it :: contatto: