Incontro con il Dottor Daniel Oscar Deodato Ministro per gli Affari Economici e Finanziari dell’Ambasciata Argentina a Roma

 

        Il giorno 8 febbraio u.s., il Consiglio Direttivo del Comitato ha incontrato il Ministro Deodato presso la sede diplomatica della Repubblica Argentina a Roma per ottenere l’opportuno aggiornamento sugli sviluppi della crisi e sulle iniziative del Governo.

        In apertura di incontro la delegazione del Comitato ha chiesto particolari delucidazioni sui termini dell’approvazione delle legge finanziaria cui seguirebbe la valutazione del FMI circa l’adeguatezza dei suoi contenuti e sull’esito dei colloqui avuti recentemente dal Ministro per gli Affari Esteri Ruckauf nelle varie capitali europee.

        Il Dottor Deodato, con la sua consueta disponibilità e cortesia, ha fornito risposta ai quesiti ricevuti ed ha precisato in particolare che:

  1. sono da considerare confermate le dichiarazioni rese dall’Ambasciatore nel precedente incontro (i cui esiti sono riportati nelle pagine precedenti) relativamente alla "ferma determinazione" del governo Argentino di onorare i debiti contratti all’estero;
  2. la legge finanziaria per il 2002, che contiene il piano di risanamento e rilancio economico, dovrebbe essere varata nei prossimi giorni;
  3. è previsto già dalla prossima settimana l’avvio degli incontri tecnici con il FMI;
  4. il Ministro per gli Affari Esteri Ruckauf ha incontrato a fine gennaio i rappresentanti dei Governi delle varie capitali europee ai quali ha illustrato le attuali necessità dell’Argentina e ai quali ha chiesto un incremento delle relazioni commerciali tali da favorire l’export verso l’Europa. In sostanza un contributo alla soluzione del problema argentino può venire dalla concessione di uno spazio maggiore soprattutto alla esportazione dei prodotti agro alimentari in modo da ottimizzare l’impiego delle risorse naturali che abbondano nel paese;
  5. non è al momento possibile prevedere la durata dei negoziati con le istituzioni monetarie e finanziarie internazionali né i termini in cui potranno concludersi i medesimi.

        Nel corso del colloquio, durato circa due ore, sono stati altresì affrontati tutti gli altri argomenti tecnici collegati alla dichiarata moratoria.

        Al termine il Dottor Deodato ha assicurato che provvederà ad informare tempestivamente il Comitato in caso di eventuali improvvise novità e che comunque sono assicurate le correnti relazioni informative nel quadro della attuale corretta bilateralità di rapporti.

 

        Roma 11 febbraio 2002

Il Comitato