COMUNICAZIONE AGLI ADERENTI

 

 

        Roma 22 aprile 2002

 

        Nei giorni scorsi, dopo aver appreso dalla stampa che il Segretario alle Finanze argentino, Dott. Lisandro Barry, avrebbe intrapreso nel prossimo futuro un viaggio nelle principali capitali europee per iniziare a discutere il noto problema del debito estero del suo paese con i creditori stranieri, abbiamo tempestivamente chiesto all’ambasciatore argentino in Italia di fissare un incontro per una delegazione del nostro Comitato con il citato Segretario Barry.

 

        Al riguardo abbiamo ricevuto venerdì scorso, 19 aprile, per il tramite dell’ambasciatore argentino, Dott.ssa Kelly, una nota del Segretario Barry indirizzata ai titolari di obbligazioni argentine.

 

        Dalla nota, il cui testo viene di seguito riprodotto, emerge che il preannunciato giro di incontri non sarà assolutamente a breve, ma solo quando saranno maggiormente definiti i rapporti negoziali tra la repubblica Argentina e gli Organismi Internazionali interessati alla vicenda.

 

        Ciò stante, ed in considerazione delle altre notizie poco rassicuranti che quotidianamente pervengono circa lo stato dell’economia e della situazione politica argentina, è legittimo ritenere che si è ancora ben lontani dall’intravedere una qualsiasi soluzione dell’attuale stato di insolvenza.

 

        Il Comitato sta seguendo di continuo l’evolversi della questione, anche mantenendo costanti contatti con l’ambasciata argentina in Italia, ed intrattiene rapporti di informativa con le Autorità interessate i cui esiti saranno tempestivamente portati a conoscenza degli aderenti mediante pubblicazione sul sito.

 

 

Il Presidente del Comitato

 

 

* * *